• CHI SIAMO

    L'incontro fra due culture porta sempre con sé qualcosa di affascinante e indecifrabile, una complessa alchimia incredibilmente stimolante e spesso dal gusto agrodolce.

    La passione per l'oriente, il Giappone e la sua cultura da una parte, l'interesse e curiosità per la cultura occidentale e l'Italia dall'altra, hanno fatto incontrare me, Andrea, e Fukuko, mia moglie. Sarebbe banale parlare di amore a prima vista o anche solo di dolce empatia, perché nel nostro caso l'interesse per la cultura ha fatto tanto, tantissimo e anche di più.

    L' oriente è da sempre per me una piacevole sensazione, qualcosa di congenito che mi ha accompagnato e ancora mi accompagna sin da quando ho acquisito la capacità di intendere e di volere. Il Giappone, più d'ogni altro paese dell'estremo oriente, ha diversi punti in comune con l'Italia: alcuni chiari e distinti come l'insaziabile curiosità verso qualsiasi cosa desti il nostro interesse, alcuni meno evidenti, ma non per questo meno significativi, come il gusto per tutto ciò che è bello o il dolce e poetico naufragare nella nostalgia.

    Quando intrapresi lo studio della lingua, nel lontano 1989, non sapevo nulla di tutto questo e non avevo alcuna consapevolezza che aprire quella porticina mi avrebbe introdotto in un mondo vastissimo, spinto dalla mia passione di ragazzino per tutto ciò che era legato al paese del Sol Levante. Oggigiorno l'interesse per l'oriente può apparire quasi scontato - vista la diffusione capillare di internet e, quindi, il facile accesso a qualsiasi tipo di informazione -, così come il fascino esercitato, soprattutto sui più giovani, da taluni prodotti giapponesi, anime (animazione) e manga (fumetti) in primis, seguiti a ruota dalla gastronomia, dalla tecnologia e più in generale dalla cultura con le sue mille sfaccettature.

    Tuttavia, quando il fenomeno prese forma e cominciò a dilagare all'inizio degli anni '80 - e in modo inarrestabile negli anni a seguire - nessuno poteva lontanamente immaginare che ciò sarebbe durato per così tanto tempo con una crescita tanto costante quanto graduale.

    Fu proprio in questo contesto che nacque in me il desiderio di conoscere più da vicino gli aspetti che caratterizzano quel mondo così lontano, e per farlo utilizzavo i mezzi di cui disponevo allora, a cominciare dalla tv con la messa in onda dei primi cartoni animati giapponesi (anime). In realtà la mia passione prese inizialmente spunto dai primi film di arti marziali, soprattutto quelli di Bruce Lee, che contribuirono ad accenderla e ad alimentarla, a tal punto che di lì a poco avrei anche cominciato a praticarle, in particolare il karate.

    Ciò che mi affascinava, al di là dell'ambientazione, dei costumi, delle coreografie e altri riferimenti culturali più o meno marcati all'arte e alla cultura orientale, era proprio la scrittura; quelle strane scritte, spesso definite da molti "geroglifici" per la complessità del tratto e la difficoltà nel trovare un collegamento logico col nostro modo di scrivere e intendere la lingua, mi sembravano così belle e misteriose, tanto da portare con sé un significato evocativo capace di richiamare emozioni, ricordi o sentimenti a stento decifrabili. Non conoscendone ovviamente il significato, ne ero attratto come una persona è attratta da un quadro di cui non riesce a cogliere l'intima essenza e perciò si lascia andare all'immaginazione per interpretarlo a modo proprio o dargli un senso più chiaro.

    Lo stesso fascino che esercitavano su di me le tante scritte che comparivano in video quando si guardavano i cartoni animati, recanti il nome dei nemici o altri particolari, ad esempio i nomi dei mostri in serie animate come il mitico UFO Robot Goldrake/Atlas UFO Robot (UFO Robo Gurendaizaa in giapponese), Mazinga Z (Majingaa Zetto) e altre più o meno conosciute; per non parlare della scritta che compariva sempre a fine puntata in basso a destra, che come scoprì molto tempo dopo stava semplicemente per "continua"!

    E io che mi immaginavo chissà cosa...

    Nonostante l'interesse suscitato da queste piccole cose, però, non pensavo ancora di avvicinarmi allo studio della lingua, anche perché non c'era nulla a quel tempo, né computer né tantomeno scuole o insegnanti che mi spingessero a provarci.

    Questo stimolo arrivò alcuni anni più tardi, nel 1989, sempre grazie a un cartone animato chiamato in Italia col nome poco originale di Ken il guerriero (Hokuto no Ken), trasmesso sulle reti private e conosciuto da tutti quelli della mia generazione sia qui sia, neanche a dirlo, in Giappone.

    Poiché il tema trattato in questa serie aveva a che fare con le arti marziali, il tutto infarcito di riferimenti di sapore antico - fra buddismo, shintoismo e altri elementi propri della cultura nipponica (e non solo) - accompagnato da una ricca e "incomprensibile" terminologia fatta di scritte e parole, mi decisi che forse era ora di capirci davvero qualcosa.

    L'occasione si presentò durante uno dei tanti viaggi studio in Inghilterra. Mentre passeggiavo nei pressi della St Paul's Cathedral con alcuni amici in una bella giornata di sole (in realtà forse pioveva, tanto per cambiare... ma è più bello ricordare che c'era il sole, rende il tutto ancora più allegro), vidi una libreria ed entrai per fare un giretto. Su uno scaffale, in bella mostra, campeggiava un libro di lingua e grammatica giapponese, pubblicato da una nota casa editrice giapponese, scritto in inglese e rivolto agli stranieri speranzosi di apprendere la lingua.

    Io, che ero proprio uno di questi speranzosi, non mi feci pregare due volte dalla mia coscienza e acquistai immediatamente il libro.

    Del resto sembrava stesse aspettando proprio me!

    Libro che conservo ancora gelosamente e qualche volta utilizzo durante le lezioni per via dell'eccellente qualità di alcuni esempi di frasi.

    Insomma, devo molto a quella serie animata e ai suoi autori, senza la quale forse non avrei mai avuto quella vera e propria folgorazione, e al destino che mi ha fatto imbattere in quella libreria provvista per puro caso di questo libro.

    Caso o destino che sia (dopo tutto il risultato è lo stesso), da allora in poi non ho più smesso di studiare, leggere, ampliare le mie conoscenze, traducendo tutto quello che potevo a cominciare da quelle piccole scritte che mi sembravano "incomprensibili", passando per fumetti, cartoni animati e videogiochi giapponesi, fino alle opere letterarie e alla poesia, che adoro dal profondo dell'anima.

    Se mi guardo indietro, mi accorgo che la cosa più sorprendente e, al tempo stesso, più misteriosa sta nel modo in cui nasce l'amore per qualcosa: tutto comincia da un elemento apparentemente insignificante, che poi si dilata nel tempo e permea di sé tutta la realtà, influenzando la tua vita, le tue scelte e persino le persone che incontrerai.

    E difatti, come accennavo all'inizio, grazie a tutto questo ho incontrato Fukuko e con lei ho intrapreso questa avventura.

    Originaria di Osaka, Fukuko è una donna dalle mille risorse, profondamente intelligente e molto creativa; inoltre, ha un carattere che rispecchia l'ambiente in cui è nata e cresciuta: ha uno spiccato senso dell'umorismo, un'ironia a tratti tagliente ed è anche molto schietta e diretta.

    In questo è molto simile agli italiani ed è uno dei motivi per i quali siamo subito andati d'accordo, senza però mai dimenticare o sottovalutare le differenze culturali fra i nostri due paesi, anzi cercando di arricchirci reciprocamente.

    Specializzata in storia dell'arte è da sempre un'avida lettrice e scrittrice, qualità che le hanno permesso di svolgere lavori come editore in diverse riviste di settore fra Tokyo e Osaka, fino all'ultima esperienza come responsabile delle pubbliche relazioni in un'azienda attiva nel settore della cosmetica naturale.

    Pratica da moltissimi anni yoga, disciplina molto diffusa in Giappone, e da un po' di tempo è diventata anche istruttore. Non sarebbe corretto, perché sono di parte, se vi dicessi che è veramente brava, dotata di un perfetto senso della didattica e capace di mettere a proprio agio chi ha davanti, ma è vero quindi è giusto che lo dica.

    Questi, in breve (si fa per dire), siamo noi.

    Qualunque sia il motivo che vi ha fatti arrivare su queste pagine, speriamo davvero che tutto questo sia di vostro gradimento e anche divertente, come noi ci siam divertiti a crearlo e ci divertiamo a farlo crescere.

     

     

    Andrea Mazzitelli

    Traduttore / Insegnante di giapponese

     

    Fukuko Mazzitelli

    Editore / Scrittrice / Istruttore di yoga

    KOTOKOTO

    KOTOKOTO, letteralmente "fatti e parole", è un sito dedicato alla cultura giapponese e alle relazioni fra l'Italia e il Giappone. I nostri due paesi sono legati da un profondo rapporto di amicizia, attestata dagli incessanti scambi commerciali e culturali, alimentati dal reciproco interesse per la storia e la tradizione.

    Il nostro scopo è di contribuire, il più possibile, alla diffusione della cultura giapponese in Italia e di favorire una più ampia conoscenza dei vari aspetti che la rendono così unica e diversa dalle altre o, a volte, così simile alla nostra. Per soddisfare e stuzzicare la curiosità di lettori e visitatori, troverete articoli tradotti in italiano dai più autorevoli quotidiani giapponesi, rubriche sulla lingua e informazioni su diversi argomenti.   

     

    Inoltre, potrete contattarci in qualsiasi momento per richieste di traduzione o lezioni di giapponese. Vi garantiamo competenza, professionalità e serietà, ed il massimo impegno e costanza nel nostro lavoro.

  • こんにちは!

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

  • Richieste di Traduzione

    Traduzioni giapponese-italiano

    Più di 25 anni dedicati allo studio della lingua giapponese per garantirvi traduzioni di altissima qualità.

    Letteratura, notizie ed attualità, manga (fumetti giapponesi), manuali, guide, blog, materiale video e prodotti d'animazione... accettiamo richieste di traduzione per qualunque genere o forma. Tuttavia, qualora si tratti di argomenti contenenti un linguaggio altamente specialistico ci riserviamo di consultare il committente per stabilire come procedere.

     

    Andrea, il traduttore, è di madrelingua italiana. Pertanto le traduzioni saranno improntate a un linguaggio oltre che corretto, naturale e armonioso.

    Inoltre, essendo la moglie, Fukuko, di nazionalità giapponese, potrà offrire un valido supporto per dare un'esatta collocazione del linguaggio e far sì che la resa in lingua italiana risulti più incisiva e di semplice comprensione. Tutto ciò permetterà di pervenire ad una traduzione affidabile, efficace ed elegante.

     

    Tutti i dati e le informazioni relative al committente e al testo oggetto del lavoro saranno naturalmente protetti dalla riservatezza.

    Tariffe e preventivi

    Contatteci senza problemi per qualsiasi richiesta

     

    ■Tariffe

    Scritti di vario contenuto:

    - Dal giapponese all'italiano 3 euro ogni 100 caratteri

    - Dall'italiano al giapponese 10 euro ogni 100 parole

     

    Manga:

    -Dal giapponese all'italiano 5 euro per 1 pagina di 200 caratteri

     

    Materiale video:

    - Contatteci per visionarli

     

    ■Preventivo

    Il materiale inviato dal committente sarà sottoposto a debita valutazione sulla base della quale saranno stabiliti i criteri per le tariffe e i tempi di consegna (tenendo conto anche della richiesta del committente) e, naturalmente, considerando il grado di difficoltà e il volume di lavoro.

  • Lezioni di Giapponese

    Lezioni di Giapponese

    Associazione Interculturale International House

    Qui teniamo le nostre lezioni di giapponese. Le lezioni comprendono ore di grammatica e di conversazione. I corsi sono suddivisi in diversi livelli, dal livello principiante a quello avanzato, e si compongono di moduli da 20 ore al costo di 300 €.

     

    L'associazione è un ente no-profit di promozione sociale nato a Reggio Calabria nel 1996 con l'obiettivo di promuovere il dialogo e l'incontro interculturale. Inoltre, è centro di formazione per le lingue straniere e per la didattica della lingua italiana, in convenzione con enti e università di livello nazionale e internazionale.

     

    Per informazioni :

    http://www.assinternationalhouse.it/

    Tel/fax: +39 0965.891698

    Lezioni Private

    Le vostre lezioni con Andrea e Fukuko

    Le lezioni sono individuali. Lo studio della lingua verrà deciso in base alle vostre esigenze, così come il luogo in cui tenere le lezioni.

    Inoltre, sarà possibile focalizzare l'attenzione sui contenuti relativi agli specifici interessi o necessità dello studente - dagli anime e manga fino al linguaggio utilizzato negli affari e in ambito lavorativo - procedendo gradualmente allo scopo di apprendere la lingua nel modo più soddisfacente possibile.

     

    Fukuko, in qualità di madrelingua giapponese, potrà partecipare alle lezioni qualora vogliate imparare le espressioni più utilizzate nella lingua di tutti i giorni e la pronuncia corretta, oltre che più naturale.

     

    Contattateci inviando un messaggio alla sezione "Contattaci" che trovate più in basso.

  • lavori

    I nostri lavori più recenti

    'Ikki Mandala'

    Traduzione da Giapponese a Italiano

    Ikki Mandala letteralmente significa “Il Mandala di Ikki”, con riferimento a Kita Ikki, soprannome di Terujirô Kita (1883-1937), intellettuale e politico nazionalista giapponese che compare come personaggio nella seconda parte dell’opera.
    I capitoli di questo primo volume, comparsi per la prima volta su "Manga Shônen" nel 1974, sono ambientati nella Cina dei primi anni del XX° secolo, allora sconvolta da sollevazioni contadine e urbane, poi culminate nei sanguinosi massacri di stranieri e cristiani perpetrati dallo Yihetuan: l'organizzazione conosciuta in occidente col termine Boxer nella famosa rivolta dei Boxer.
    È in questo scenario storico che viene catapultata la giovane Sanniang, contadina povera e senza famiglia, unitasi alle truppe dei Boxer durante la sua fuga da un misero villaggio cinese in seguito all’uccisione di un funzionario imperiale corrotto e spietato.
    Diffidente, ingenua, irascibile e, in molte circostanze, tremendamente violenta, ma anche passionale e incline alle infatuazioni, con la sua irresistibile simpatia, il personaggio di Sanniang, nelle sue peregrinazioni tra Cina e Giappone, fornisce una chiave di lettura drammatica e ironica di quel complesso momento storico.

     

    Casa editrice: Hazard Edizioni

    Uscita: novembre 2016

    ISBN: 978-88-7502-134-4

     

    http://www.hazardedizioni.it/public_html/serie/ikkimandala/1.html

    'Edomae no Shun – Il sushi nello stile Edo'

    'Edomae no Shun – Il sushi nello stile Edo'

    Traduzione da Giapponese a Italiano

    Un vademecum sul sushi esaustivo e ricco di dettagli, dedicato sia ai veri amanti del sushi, sia al profano che intende avvicinarsi a questo mondo per scoprirne i più intimi segreti. Il manuale trae spunto da una fortunata serie a fumetti pubblicata in Giappone dalla Bungeisha, Edomae no shun - I fondamenti del sushi.

    Calorosamente consigliato a chiunque desideri non solo gustare il sushi, ma anche arricchire il proprio bagaglio di conoscenza su questa vera e propria forma d'arte culinaria.

     

    Casa editrice: Hazard Edizioni

    Uscita: giugno 2015

    ISBN: 978-88-7502-124-5

    http://www.hazardedizioni.it/public_html/frame/kernedomaenoshun.html

    Olio Ranieri

    Traduzione da Italiano a Giapponese

    Oleificio che vanta più di 100 anni di tradizione nella produzione dell'olio. Abbiamo avuto l'onore di svolgere un interessante lavoro per questa ditta, ovvero la traduzione dall'italiano al giapponese di un testo per un video promozionale volto a pubblicizzare i propri prodotti anche in Giappone in occasione di fiere ed eventi.

     

    http://www.olioranieri.com

  • notizie e Rubriche

  • Contattaci

  • I nostri amici

    Pellicano Guest House B&B a Reggio Calabria

    Pellicano Guest House

    N°1. B&B a Reggio Calabria

    A Reggio Calabria il numero 1 su Trip Advisor fra più di 120 b&b.

     

    Pellicano Guest House luxury rooms offre alloggi a Reggio Calabria, un garage custodito (a 150 metri) è disponibile per i nostri ospiti aperto 24/24 H.


    Via Paolo Pellicano 8, Reggio di Calabria RC
    +39 338.68.84.957

    +39 0965.81.45.75
    http://www.pellicanoguesthouse.it/

    Borgo San Bruno Bagaladi

    Borgo San Bruno Bagaladi

    Azienda agricola agrituristica

    Una location immersa all'interno del Parco d'Aspromonte e dell'area grecanica che offre degustazioni di prodotti tipici e disponibilità per pernottamenti ed eventi di vario genere.

     

    Via S. Bruno, 89060 Bagaladi RC

    +39 336.520126

    A.S.D. Libertas Karate - Sportcity a Reggio Calabria

    A.S.D. Libertas Karate - Sportcity

    Karate Hayashi-ha Shito-ryu

    Le lezioni sono tenute dal maestro Bruno Nucera (7° dan di karate - 3° dan di Aikido). Vi sono corsi dedicati sia agli adulti, sia ai bambini. Il maestro è amato dai suoi allievi non solo per la sua capacità didattica, ma anche per la sua simpatia e la sua allegria.

    Il maestro Nucera è membro ufficialmente riconosciuto dello Hayashi-ha Shito-ryu. Più di 600 atleti hanno conseguito la cintura nera sotto la sua guida. 

     

    Via Nazionale Pentimele186, Reggio di Calabria RC

    e-mail: Brunonucera@live.it

    sushi a Reggio Calabria

    Sushi

     

    A pochi passi dal tapis roulant

    Da novembre 2010 ha aperto i battenti questo piccolo ma curato e accogliente locale d'atmosfera. Il menù offre sushi, sashimi, chirashi, ma anche California rolls, tempura ed altre proposte della cucina del Sol Levante. Ristorante e take-away a pranzo e a cena, offre anche consegne a domicilio, catering e cene con chef.

     

    Via Del Torrione 76/B, Reggio di Calabria RC

    +39 0965.893668

    +39 349.6701715

    https://www.facebook.com/sushi.calabria

All Posts
×